storie incredibili

MEDIO EVA

Ecco a voi la storia di 2 bellissime principesse trasformate in ASINO, ma partiamo con calma, fino ad arrivare al tragico EVENTO : Medio, ragazza bellissima dai capelli color ORO, dall’ aria sognante e misteriosa, faceva da contrasto a Eva, sorella di tutt’ altra mole: carina solo per Il Ciuco, il celebre Cieco (di Siena) !

Castello medioevale

IL DRAMMA DI QUESTE 2 RAGAZZE INIZIÒ COSÍ:

Correva l'anno 1049 a Siena, città magnificente e forse simbolo del Medioevo italiano, quando il Generale, cavalier ToccaFerro cominciò a cercare militari da arruolare nel suo esercito, da spedire poi in battaglia contro i paesi limitrofi della città. Medio, all'epoca, lavorava come donna di facili costumi in una locanda senese. Ancor peggio fu il destino di Eva, che si ridusse a dare cencinterra di lí a poco, nella taverna ‘Marti(il)re’. General ToccaFerro, notando la bellezza esagerata di Medio, l'arruolò súbito come dama di compagnia, mentre per Eva trovò un interessantissimo posto come raccatta cacche di cavallo ( ! ) Immaginatevi perciò lo sgomento della 2^ e il tripudio della 1^: da qui nacque un duello senza censure, che portò sangue a fiumi per Piazza del Campo a Siena: nessun vincitore ma tanto spettacolo per i presenti, che assistettero a un ‘match’ di altissimo livello. Intanto la guerra di San Barile era sul punto di scoppiare, e le 2 dame eran pronte alla partenza: ToccaFerro spronò con acuti punteruoli i cavalli, per dare piú vigore agli equini, mise loro pure un po’ di pepe nel naso ! (notiamo cosí la cattiveria del generale, un uomo che aveva tutto, tranne l’anima.) Le truppe, oramai già sul piede di guerra, si lanciarono senza timore sul nemico: la guerra, dopo sangue a fiumi, terminò cosí : con 384 fantini morti, 2743 feriti, 431 cavalli evasi dall’ennesima, inutile guerra, e 2 dame da ricoverare nel vicino manicomio dell'epoca, in quel di San Gimignano.
Proprio cosí: MEDIO ed EVO eran state uccise nel profondo da questa guerra, la loro anima era così andata alle corde che manco gli amici e i conoscenti seppero piú riconoscerle al loro rientro dalla Maremma. E fu cosí che per dimenticare tutto, ebbero come ultima speranza, di vendere l’anima al DEMONIO. Finirono cosí con quest’ultimo, che per tutta indifferenza
e cattiveria, le tramutò irrimediabilmente in ASINI, seppur di ottimo pregio e simpatia; MA CERTO NON è CIÒ CHE AVREBBERO SOGNATO DI DIVENTARE.

Storia scritta e creata da D&X1969.


Una notte come tante,

UNA LUNA PIENA ACCECANTE IN QUEL DELLA VALLE DELLE STREGHE PRESSO ME STESSO, LOCALITÀ PIÚ SCONOSCIUTA DEL MOVENTE DI QUESTA INCREDIBILE FANTA-STORIA. Castelli riassemblati NIENTE MI FERMAVA DALL’ANDARE OLTRE, PURE STAVOLTA ERO PRONTO A BLOCCARE IL TEMPO A FAVORE DELLA MIA VOLONTÀ DI SALVARE IL MIO PAESE DALL’INVASIONE DEI VAMPIRI CHE STAVANO OLTREPASSANDO I CONFINI DEL CASTELLO DI SANTA CLAIRE, ASSETATI ALL’INVEROSIMILE DI SANGUE FRESCO, PIU' CHE MAI. ESSI SCALPITAVANO COME PAZZI, NON REGGEVANO PIÚ L’ESILIO SUL MONTE E ORA ERAN PRONTI A DISSANGUARE UN PÒ TUTTA LA MIA GENTE. AVEVO CREATO UNA SQUADRA ANTI-ZOMBIE MA PAREVA NULLO OGNI TENTATIVO DI FERMARE IL MALIGNO E I SUOI SUDDITI, PIÚ INFEROCITI CHE MAI. ORA BASTA, M’ERO DETTO, O IO O LORO, O LA NOSTRA GENTE, QUI QUALCUNO CI RIMETTERÀ E NON SAREMO CERTO NOI. IL VAMPIRO GASSEN ERA GIÀ PRONTO DA BRAVO ZOMBIE DISSOTTERRATO A UCCIDERE UNO DEI MIEI ALLEATI, QUANDO TUTT’A A UN TRATTO PRESI IL MIO MARTELLO DA FABBRO E GLI STACCAI UN BRACCIO (TRANQUILLI È UN MORTO, NESSUN’UOMO SI FARÀ MALE ALLA FINE DELLA STORIA:) GASSEN CHE AVEVA PER L'APPUNTO PROPRIO ROTTO IL GAZZEN :) NON AVEVA LA BENCHÉ MINIMA VOGLIA DI FARCI PROCEDERE ALLA CONQUISTA E AL DEBELLAMENTO DEL CASTELLO INFESTATO DA FANTASMI, DEMONI E VAMPIRI, COSÍ DECISI DI PORTARE ALLO SCOPERTO IL NOSTRO BEN FORNITO ARMAMENTARIO BELLICO (TRANQUILLI, ESSO ERA RISERVATO SOLO A ZOMBIE E VAMPIRI). UN CANNONE E NE CADDERO BEN 10 IN UN COLPO SOLO: IL PIÚ ERA FATTO, NE RESTAVANO SOLO ALTRI 3 DA MANDARE NEL MONDO DEI SOGNI. ORAMAI SUL PUNTO DEL DECESSO, PER VIA DEL SANGUE NON PERVENUTOGLI L’ALTRO ZOMBIE (SLAYER) CAPO DELLA SUA DIVISIONE "MOSTRI&associati" ERA ATTERRATO ANCH’ESSO. A QUESTO PUNTO SALIMMO SUL MONTE DEL CASTELLO DI SNT. CLAIRE E CONQUISTAMMO DOPO UN'ORA (MALEDETTA) TRA CAZZOTTI, PUGNI E LANCIAFIAMME IL LUOGO, LIBERANDO E LIBERANDO COSÍ IL PAESE DALLO SPETTRO DEL MALE. LA NOSTRA TERRA FU COSÍ SANA E SALVA. TRA LA GIOIA DI POVERA GENTE CHE CERTO NON SI SAREBBE MAI MERITATA DI CROLLARE IN FRONTE ALL’OMBRA DELLA MORTE. (STORIA CHIARAMENTE DI FANTASIA IDEATA E SCRITTA DA ME ! )

HulkeNetWorks: Where Everything is free

www.digilander.it e domini associati © 2016